Dir. Sanitario: Dr. Vincenzo Del Prete

News&Eventi

L’anidride carbonica: una preziosa alleata!
giovedì, 05 Settembre 2019

L’anidride carbonica: una preziosa alleata!

Lo sapevi che l’anidride carbonica è in grado di agire sul grasso, migliorare l’aspetto della cute e riattivare la circolazione sanguigna? Tutto questo è possibile grazie a un metodo semplice, sicuro ed efficace: la Carbossiterapia.

È un trattamento ambulatoriale che nasce in Francia nel 1932 nell’ambito della medicina termale. Oggi, proprio grazie alle sue proprietà estetiche, ha assunto grande importanza in Medicina estetica.

È SEMPLICE: l’anidride carbonica – allo stato gassoso – viene somministrata per via cutanea e sottocutanea attraverso aghi sottilissimi collegati a una speciale apparecchiatura, che è in grado di garantire un’erogazione controllata, sterile e personalizzata, sempre sotto lo stretto controllo di un medico.

È SICURA: non dà effetti collaterali perché l’anidride carbonica è atossica e viene prodotta naturalmente dal nostro corpo nel sistema circolatorio.

È EFFICACE: l’anidride carbonica agisce sulla circolazione sanguigna, ossigenando i tessuti e purificando da scorie e gonfiori; agisce sul grasso, rompendo la membrana delle cellule adipose e riattivando il metabolismo cellulare; agisce sulla cute grazie all’aumento del flusso saguigno e all’ossigenazione dei tessuti.

PER QUALI TIPOLOGIE DI PROBLEMI È INDICATA?

Per il trattamento della cellulite, delle adiposità localizzate, per l’alopecia, le ulcere cutanee, la psoriasi, per le smagliature e la lassità cutanea; ma anche per ridurre rughe labiali, zampe di gallina, occhiaie, e per tonificare collo e decolleté.

COSA PROMETTE?

L’Efficacia della Carbossiterapia porta ad un miglioramento dell’elasticità e idratazione della pelle e una benefica azione vasodilatante, con un evidente ringiovanimento cutaneo.

NESSUNA CONTROINDICAZIONE QUINDI?

La carbossiterapia è priva di controindicazioni. Tuttavia, è sconsigliato a chi soffre di tromboflebiti, flebiti, trombosi arteriose, tachicardie, anemia grave e insufficienza renale e alle donne in gravidanza.

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE PER OTTENERE BUONI RISULTATI?

Si possono ottenere i risultati promessi attraverso 3 o 10 sedute: il numero varia in base alla gravità dell’inestetismo da trattare e al protocollo deciso insieme al medico specialista.

Le singole sedute durano circa 20 minuti ciascuna e il trattamento può essere effettuato anche durante i mesi caldi dell’anno.

SI PUÒ ASSOCIARE LA CARBOSSITERAPIA AD ALTRI TRATTAMENTI?

Può essere associata a pressoterapia, linfodrenaggio, elettrostimolazione e radiofrequenza.

Open chat
Hai bisogno di aiuto?
Powered by