Dir. Sanitario: Dr. Vincenzo Del Prete

Trattamenti di Medicina Estetica

Carbossiterapia occhiaie

Carbossiterapia occhiaie

Sono tante le cause che provocano le antiestetiche occhiaie e le borse sotto gli occhi. Anche se spesso associamo le occhiaie allo scarso riposo o a una cattiva qualità del sonno, in verità la causa principale che ne provoca la comparsa è l’ereditarietà, mentre i fattori esterni possono solo accentuarle. I cerchi scuri intorno agli occhi sono il risultato della congestione dei capillari che si trovano sotto la sottile cute del viso (nella zona perioculare lo spessore del derma è 5 volte più basso rispetto al resto del corpo), ed è normale che si evidenzino soprattutto nella parte inferiore dell’occhio.

E’ la trasparenza della cute di quest’area particolare che rende i capillari venosi molto più visibili.

Se si aggiunge la carenza di sonno, una dieta squilibrata e scarse attenzioni alla nostra pelle, il problema sarà molto più evidente.

Vale la pena di precisare che la carbossiterapia è prima di tutto una tecnica che, grazie all’azione dell’anidride carbonica, è in grado di stimolare i recettori beta-adrenergici nel nostro organismo, favorendo la lipolisi del grasso immagazzinato, ma al tempo stesso è molto efficace per stimolare il rinnovamento della nostra pelle.

 

COS’È LA CARBOSSITERAPIA?

La carbossiterapia è un trattamento in grado di provocare la graduale attenuazione delle occhiaie, perché favorisce la circolazione sanguigna e linfatica riducendo la congestione, facendo in modo che l’area perioculare torni al suo colore originale.

Inoltre, tra gli effetti benefici dell’iniezione di anidride carbonica c’è anche l’aumento della produzione di collagene L’aumento della produzione di collagene favorito dalla carbossiterapia contribuisce a donare “naturalmente” al volto trattato un aspetto giovane e sano.

L’efficacia della carbossiterapia per le occhiaie è molto alta, poiché sono proprio la carenza di ossigeno e la circolazione sanguigna compromessa, le cause principali delle occhiaie

Inoltre, come già accennato, stimola la produzione di nuovo collagene, migliorando visibilmente l’aspetto della pelle e minimizzando le “borse” che possono essersi formate nel corso degli anni.

La CO2 che viene iniettata sotto la pelle o veicolata attraverso il laser migliora l’ossigenazione del derma e la circolazione dei vasi sanguigni, le cause principali della sgradevole tonalità scura della cute perioculare.

Lo specialista di medicina estetica è in grado di consigliare il metodo migliore di effettuare la carbossiterapia, anche se di solito le iniezioni sono più efficaci per le occhiaie e il laser per i cerchi scuri.

 

QUANTE SEDUTE SONO NECESSARIE?

Se parliamo di carbossiterapia in soluzione iniettabile, i risultati iniziano ad essere visibili con 6 trattamenti, effettuati a distanza di 1 settimane tra loro. Anche se è un trattamento abbastanza efficace, non è raccomandato nei casi di occhiaie molto pronunciate, dal momento che questo tipo di problema può essere risolto solo con un approccio più drastico.

I risultati del trattamento sono progressivi, ma si iniziano a vedere già dalla terza seduta.

A differenza del filler, la carbossiterapia, non “riempie”, bensì crea le condizioni fisiologiche affinché la zona trattata riprenda un colorito più rosa e maggiore tono cutaneo. Per questo il trattamento ideale prevede di accoppiare le due tecniche.

E’ importante che i pazienti siano consapevoli del fatto che gonfiore, arrossamento e un leggero fastidio nella zona trattata nelle ore successive al trattamento sono effetti collaterali completamente normali.

  • Anestesia nessuna
  • Tipo ricovero nessuno
  • Esposizione al sole IMMEDIATA
  • Recupero attività sportive IMMEDIATO

Richiedi Maggiori Informazioni

Open chat
Hai bisogno di aiuto?
Powered by