Dir. Sanitario: Dr. Vincenzo Del Prete

Trattamenti di Medicina Estetica

PRP – Plasma Ricco di Piastrine

PRP – Plasma Ricco di Piastrine

Il PRP – Plasma Ricco di Piastrine è un trattamento che si utilizza da molti anni in campo medico, per diversi scopi. Sfruttando i fattori di crescita autologhi contenuti all’interno delle nostre piastrine, il trattamento con PRP consente ad esempio una migliore e più rapida guarigione di una ferita, o di ridurre il dolore e migliorare la funzione delle articolazioni, ma è un’ottimo trattamento anche per contrastare la caduta dei capelli, fortificandone ed aumentandone la crescita.

Trattandosi di una efficace tecnica di biorivitalizzazione, il ricorso ai trattamenti a base di PRP in medicina estetica permette di ottenere risultati sorprendenti.

APPROFONDIMENTI RELATIVI ALLA PRP – PLASMA RICCO DI PIASTRINE

In che cosa consiste il PRP?

Il/la paziente, che deve essere trattato/a con PRP, viene sottoposto/a ad un prelievo di sangue. Il sangue prelevato è successivamente inserito in un apposito dispositivo e centrifugato per separare le piastrine dalle altre componenti cellulari, in modo da ottenere un prodotto ad alta concentrazione piastrinica, a cui viene aggiunto un attivatore di crescita.
Il meccanismo di azione del PRP, che viene iniettato nel/la paziente, è dovuto ad un lento e continuo rilascio dei fattori di crescita presenti in abbondanza nei granuli piastrinici. Questo rilascio stimola la rivitalizzazione dei bulbi. Ecco perché il trattamento con PRP equivale a una vera e propria “cura ristrutturante” che permette di ottenere risultati davvero formidabili.
La proceduta applicata presso il nostro centro è eseguita con un kit monouso a circuito chiuso, approvato FDA, che non prevede la manipolazione e il contatto diretto del materiale ematico con l’aria. Il trattamento non prevede l’utilizzo di anestesia.

Il trattamento con PRP è doloroso?

Il trattamento a base di PRP non è molto doloroso ed è ben tollerato dalla maggior parte dei pazienti che lo scelgono. Nel caso in cui le zone da trattare siano particolarmente sensibili, per ovviare a possibili fastidi, si ricorre ad una anestesia locale.
Il numero delle sedute a base di PRP sono 3, a distanza di un mese una dall’altra.

Quanto tempo dura l’effetto del trattamento con PRP?

La tecnica di biorivitalizzazione a base di PRP agisce in profondità e se il trattamento viene ripetuto regolarmente aiuta il/la paziente a contrastare efficacemente i processi di caduta dei capelli.
Il trattamento viene ripetuto altre due volte a distanza di un mese, poi si entra nella fase di mantenimento con una seduta tre volte all’anno.

Il PRP è una tecnica che permette di ripristinare le migliori condizioni vitali dei capelli, permettendo di ottenere un eccellente miglioramento.

Ci sono rischi nel post trattamento con PRP?

Trattandosi di una procedura che utilizza materiale prelevato dall’organismo del paziente, il rischio di reazioni allergiche o infezioni dopo il trattamento è pressoché nullo.
Come per qualsiasi altro trattamento iniettivo, possono formarsi piccoli ematomi associati a un lieve gonfiore, che scompaiono nel giro di poche ore, dovuto ai piccoli traumi determinati dalle punture.

Richiedi Maggiori Informazioni

Open chat
Hai bisogno di aiuto?
Powered by